Gli amici del torneo

MARCO SPORTIELLO

Anche Marco Sportiello, atalantino dell’anno, ha fatto tappa al Tennis Vip.

La solidarietà, lo scopo benefico di questo evento è molto importante e io sono onorato di essere qui”.

Nato a Desio il 10 maggio 1992, Marco Sportiello inizia a giocare a calcio a sei anni nella Zibido San Giacomo e nel 1999 entra nel settore giovanile dell’Atalanta. Qui rimane fino al 2010, quando il club nerazzurro decide di cederlo in prestito per fargli fare esperienza. Nella stagione 2010/2011 gioca 28 partite nel Seregno, squadra iscritta al campionato di Serie Dc per poi approdare al Poggibonsi in Seconda Divisione (34 presenze). Nel 2012 si trasferisce al Carpi, in prima divisione. Con i biancorossi colleziona 34 presenze e conquista la promozione in serie B dopo i playoff. Al termine di questa esperienza, Sportiello rientra a Bergamo dove, nella stagione 2013/2014, ricopre il ruolo di secondo alle spalle di Consigli, facendo anche il suo esordio in Coppa Italia (12 gennaio 2014 contro il Sassuolo) e in serie A contro il Cagliari.

Ceduto Consigli al Sassuolo, l’Atalanta si affida al suo gioiellino, un 22enne di belle speranze che nell’arco di una sofferta stagione, conferma tutto il suo valore.

“Sono soddisfatto. Da un punto di vista personale è stata una bellissima annata. Come squadra abbiamo fatto un po’ fatica, però alla fine siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo, la salvezza.”

Sei considerato uno dei giovani rivelazione del campionato 2014-2015, osservato anche da qualche big: il futuro di Marco Sportiello?

“Sono contento di quanto ho fatto finora. Adesso bisogna cercare di confermarsi nella prossima stagione e nelle successive. Per quanto riguarda il futuro, io ho un contratto che mi lega all’Atalanta fino al 2019, poi si vedrà”.

Il 2 giugno 2015 la redazione italiana di Uefa.com si è riunita per scegliere, alla fine del campionato, una formazione composta dalle più grandi rivelazioni della serie A e come portiere ha scelto proprio il numero 57 nerazzurro. Non finisce qui. Infatti, Marco Sportiello secondo il sondaggio de L’Eco di Bergamo è stato il più votato come atalantino dell’anno.

Al Vip, in coppia con Giorgio Frezzolini, Sportiello ha disputato un set contro il vice di mister Reja, Sergio Porrini, e un fuoriclasse assoluto della ginnastica del calibro di Igor Cassina: “L’importante è divertirsi – sottolinea il portiere nerazzurro – e soprattutto contribuire alla grande causa perorata dall’Accademia dello Sport per la Solidarietà”.

Giulia Ranieri