Solidarietà 2012

BERGAMO ACCADEMIA DELLA SOLIDARIETA’: IL CUORE VOLA AL 2013

Città Alta di nome, ma soprattutto di fatto. Alta di cuore, di generosità. “Nel 2012 non contano le parole, contano i numeri. Aver donato 100mila euro anche quest’anno, in tempi mai così difficili, conferma che Bergamo è la capitale della solidarietà”. Il cuore di Bergamo che abbraccia l’orizzonte da Città Alta nel video che ha aperto la cerimonia di consegna del ricavato del Vip 2012 è l’orgoglio senza lustrini dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà e del suo vicepresidente Giovanni Licini. “Non è il momento dei lustrini, ma della sobrietà”, dribbla le celebrazioni Licini e per questo l’Accademia ha scelto la sala del Centro Culturale San Bartolomeo per aggiungere la bandierina del 2012, altri 100 mila euro, sulla cima della speranza, che dal 2002 ha raggiunto quota 800mila euro. Fatti, non cotillons, nella serata condotta da Marco Bucarelli, soprattutto sorrisi sonanti. Quarantacinquemila euro all’Associazione Amici dell’Oncologia della Val Seriana e della Valcavallina e al suo progetto di nuovi posti letto per la Casa d’Accoglienza “Don Aldo Nicoli” di Alzano, il resto del cuore ai ragazzi raccolti ogni notte per strada da don Fausto Resmini della Comunità Don Milani di Sorisole, ai sogni spezzati dal terremoto in Emilia, con due case mobili già consegnate a giugno, e al progetto dei semafori acustici per non vedenti in città, in collaborazione col Comune di Bergamo e l’Associazione Ciechi. “L’Accademia sa giocare bene anche col cuore, è campione di carità”, è stata la carezza di monsignor Umberto Midali, delegato vescovile, e il suo sorriso si è unito a quello della politica e delle istituzioni. “Le risorse sono poche, le necessità tante e dove non arrivano le istituzioni c’è bisogno della società civile”, è l’assist alla speranza di Carlo Saffioti e in effetti la speranza è l’antidoto contro la crisi. Speranza che la partita dell’Accademia “continui anche l’anno prossimo”, è l’auspicio dell’assessore provinciale allo Sport Alessandro Cottini; speranza che ci “sia una statua per l’Accademia del milione di euro”, scherza ma non troppo l’assessore comunale allo Sport Danilo Minuti; speranza “è la parola da cui ripartire perché l’esempio dell’Accademia dimostra quanto sia concreto il collante della solidarietà”, è l’orgoglio di Angelo Piazzoli, direttore generale del Credito Bergamasco, da anni primo compagno di viaggio del Vip. Bergamo capitale della solidarietà applaude la sua Accademia, ma a Bergamo l’Accademia chiede di restare in squadra nonostante i venti e la buriana. “Perché questo è un risultato straordinario, ma è sempre il gruppo a vincere”, rilancia Licini e il presidente dell’Accademia Alessandro Masera estrae una promessa dal cilindro. “Dare è il vero premio, e noi vogliamo continuare a farlo, perciò stateci vicino”. Ci sono altre bandiere da piantare in vetta, altri sorrisi da far sbocciare.

 

Read more

L’ACCADEMIA FA CENTO: SOLIDARIETA’ A QUOTA 800 MILA EURO

Accademico di nome, ma il cuore è un sorriso a cinque zeri. “Nel bailamme della crisi Bergamo conferma di essere la capitale della solidarietà”, dice il vicepresidente dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà Giovanni Licini e in effetti dagli Amici dell’Oncologia ai terremotati dell’Emilia la scalata dell’Accademia aggiunge una nuova bandierina in vetta alla solidarietà. Lo farà mercoledì 5 dicembre, alle 18, al Centro Culturale San Bartolomeo di Bergamo, in Largo Belotti, alla presenza delle autorità politiche e istituzionali, aggiungendo il ricavato del Vip 2012 rimbalzato tra tennis e golf: 100mila euro, 800mila dal 2002. L’assegnone 2012 è una carezza che verrà destinata all’Associazione Amici dell’Oncologia della Val Seriana e della Val Cavallina, alla Comunità Don Milani di don Fausto Resmini a Sorisole, a due famiglie terremotate di Carpi e all’Associazione Ciechi di Bergamo. Una certezza nella crisi, un lume nel buio da tenere acceso con cura “ma senza enfasi, perché in tempi come questi non c’è spazio per le celebrazioni”. Ci sarà lo spazio per un sorriso e per gli auguri di Natale. E per la speranza, sonante, che il 2013 regali una nuova bandiera in vetta alla montagna dell’Accademia.

 

Read more

IL CUORE DEL VIP PER L’EMILIA: DUE CASE MOBILI PER I TERREMOTATI

Un tetto per l’anima, una speranza in mezzo al terremoto. Due case mobili per le vittime del terremoto in Emilia, ordinate e acquistate a tempo di record e destinate alla consegna a brevissimo giro di posta. E’ l’ultima idea dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà e ha preso forma negli ultimi giorni quando Giovanni Licini, vicepresidente dell’Accademia, ha preso il telefono e contattato gli amici del Tennis Club Carpi. “Vogliamo fare qualcosa di concreto per voi”, ha detto Licini e così in un battibaleno l’idea ha preso forma attorno a due case mobili per 4-6 posti persone, composte da cucina, soggiorno, bagno e due camere da letto. Le case mobili sono fornite da un’azienda di Roma e verranno consegnate a due famiglie di Novi di Modena, una delle zone più tormentate dal sisma. Gli amici che beneficeranno della casa saranno ospiti stasera alla Fiera, nell’atto conclusivo del Vip 2012, per testimoniare il dramma del terremoto e abbracciare l’Accademia.

A seguire le lettere di ringraziamento ricevute:

Il sisma che ha colpito la nostra amata terra Emilia ha portato tanto dolore e paura , ma anche tanta gratitudine e fiducia nel vedere quanto volontariato e quanta bontà ci sia tra la gente, valori a volte dimenticati . In particolare voglio ringraziare di cuore  tutte le persone che costituiscono l’Accademia Dello Sport di Bergamo e il suo presidente Sig. Giovanni Licini che hanno mandato in tempi record una nuova casa alla mia famiglia,( famiglia composta per lo più da persone anziane); Per noi questa casa significa soprattutto che si può ricominciare a vivere con normalità il nostro quotidiano, dal poter dormire la notte tranquillamente in un posto sicuro e caldo, al  lavarsi  senza dover arrangiarsi con  qualche bacinella dietro un cespuglio. In più ci consente comunque di rimanere accanto alla nostra vecchia abitazione (nel giardino) cosa non meno importante visto lo sciacallaggio a qui stiamo assistendo.

Non potremmo mai ringraziarvi abbastanza per questo grande aiuto che ci avete dato.

Cordiali saluti, Famiglia Orlandelli-Bacchi


Gent.mo Sig. Licini,

estendo a Lei, all’Associazione da Lei presieduta e più in generale alla Città di Bergamo il ringraziamento mio personale, dell’Amministrazione Comunale, di tutto il personale impegnato nelle difficili operazioni conseguenti il sisma che ci ha colpito e di tutta la città di Carpi per l’importante gesto di disponibilità e amicizia che avete voluto compiere.

In questi momenti difficili e caotici dove dare razionalità e funzionalità all’organizzazione è impresa complicata, risulta oltremodo gradito riscontrare la disponibilità e la solidarietà di Persone, Associazioni ed Enti anche a noi distanti geograficamente.

Tuttavia proprio per la difficoltà gestionale della macchina organizzativa e di tutto quello che ne consegue siamo spiacenti ma dobbiamo rinunciare a partecipare alla iniziativa benefica da Voi organizzata per venerdì 8 giugno p.v. presso i Vostri locali allo scopo di raccogliere fondi da destinare alla nostra città e che, in aggiunta alla donazione gratuita di n. 2 case mobili in legno, compone la sostanza della Vostra solidarietà.

Un cordiale saluto.

L’Assessore allo Sport e Benessere – Carmelo Alberto D’Addese

Read more

2012 – ALTRE AMBIZIOSE METE DA RAGGIUNGERE

Finora raccolti e distribuiti 700mila euro di solidarietà

La gara di solidarietà continua supera se stessa. Nel 2011 sono stati raccolti ancora 100mila euro che, sommati ai precedenti 600, hanno portato la vetta a quota 700mila euro.

I destinatari della solidarietà 2011 sono stati l’Associazione Amici dell’Oncologia Valle Seriana e Valle Cavallina; l’Associazione aiuto neonato onlus; il Comune di Bergamo per l’installazione di dispositivi sonori per non vedenti ai semafori (dalla Stazione alla partenza funicolare) e la Special Bergamo Sport. L’atto conclusivo 2011 del “piacere della solidarietà”, si è celebrato al Palacreberg nei primi giorni del dicembre 2011. Nelle vesti di anfitrione ancora Giovanni Licini alla presenza di alcune delle principali autorità tra cui il sindaco di Bergamo Franco Tentorio (alle pagine 370- 373 la fotocronaca dell’avvenimento). Per il torneo numero 21, in programma dal 18 maggio all’8 giugno prossimi, l’Accademia dello sport per la Solidarietà e i suoi protagonisti, giocheranno ancora per l’Associazione Amici dell’Oncologia Val Seriana-Val Cavallina, quindi per il Comune di Bergamo per i semafori con segnalatori acustici; la Special Bergamo Sport e per la Solidarietà che soccorre e r(a)accoglie di Don Fausto Resmini.

Read more