News

MAGONI CONTINUA LA RINCORSA ALL’OSCAR, BONIMBA BACCHETTA L’ITAL-LIPPI

Oscar Magoni, il cannibale del Vip, ha cuore ma l’appetito continua a essere pantagruelico. Succede che il bionico Oscar decida di mettersi una mano sulla coscienza e una sulla testa e con le due insieme deporre virtualmente la corona del singolare maschile. Oscar dà forfait, la corona è vacante, ma il bionico Magoni ha una riserva aurea da far invidia a Fort Knox e allora eccolo raddoppiare: doppio maschile e misto. Diamoci al tandem, sembra dire Oscar e il tandem con Francesca Vitali sfreccia davanti a Ermanno Viscardi e alla figlia Alice pedalando allegro in due set: 6-4, 7-6, Magonissimo avanti. Attendendo il bis nel doppio maschile con Adam Lodovici, senza il gattaccio Oscar l’allegra combriccola del singolo ne approfittava per fare baldoria. La bandiera dell’Atalanta Gianpaolo Bellini festeggia l’avvento dell’era Percassi sventolando due set in faccia a Luca Locatelli, Riccardo Maspero, fa riscaldamento in doppio, Bonimba Boninsegna sorride con sospiro. Lui col singolo non c’entra, ma che succede? Il mitologico compagno di doppio Riccardo Ferri è rimasto ai box, galeotto il ginocchio, e Bonimba misura a passi l’attesa del nuovo feeling con Paolo Occhipinti. “Vediamo, io al Vip torno sempre volentieri, adesso facciamo una prova”. Prove? Non ditelo a Lippi. Quella mondiale della Nazionale col Messico ha steccato la rumba e Boninsegna, che di Messico (’70) e di messicani e ne intende, ammette di sentire suonare il campanello. “D’allarme sì, e mi auguro che la condizione approssimativa, i carichi di lavoro, l’escursione termica dalla montagna alla pianura (da Sestriere a Bruxelles) abbiano influito”. Altrimenti sarà Messico e molte nuvole, anche se la faccia triste è quella di Marcello Lippi pensando a Pirlo. “Grosso guaio il suo infortunio, Andrea è insostituibile. Anche per questo io avrei chiamato Ambrosini. Bah”. Brr, spifferi freddi sul collo della Nazionale, ma Bonimba non è bomber pessimista. “Italia, Brasile, Inghilterra, Spagna e Argentina le favorite, ma occhio al Paraguay: all’esordio è una brutta gatta”. Le fusa, in questa Nazionale, le farà Di Natale? “Speriamo, ma io punto su Pazzini: in coppia con Gilardino”. E Marchisio? “Esperimento fallito, c’è un po’ di confusione”. Molto più chiaro l’esperimento di Boninsegna. Due set a Mastropasqua-Ghisleni, l’inedita coppia con Occhipinti funziona. Sta’ a vedere che Riccardone Ferri può guarire senza fretta.

 

 

RISULTATI

Singolare A

Gianpaolo Bellini-Luca Locatelli 7-6, 6-4,
Aldo Ghislandi-Adriano Latini 4-6, 6-1, 11-9,
Roberto Ravasio- Adam Lodovici 5-7, 7-5, 10-6,
Gianluigi Federici-Gianangelo Cattaneo 6-3, 6-3.

Singolare B

Giorgio Jannone-Gianfranco Vitali 9-7,
Paolo Agnelli- Alberto De Rui 9-1,
E. Agnelli-V. Bellini 9-6,
Alberto Ghisleni-Angelo Agnelli 9-5,

Doppio maschile:

Occhipinti-Boninsegna / Mastropasqua-Ghisleni 6-2, 6-1,
G. Bergomi-P. Mauriello / E. Rota- Grigis 6-1, 6-1,
Chiesa-Amadeo / Biasotti-Scarnecchia 6-4, 6-3,
A. Viscardi-R. Maspero / Jannone-Guizzetti 6-3, 6-2,
G. Viscardi-M. Ielpo / Galimberti-P. Agnelli 6-3, 6-1,
Bergomi-Mauriello / Ghislandi- Grigoletto 6-4, 6-2.

Doppio misto

O. Magoni-F. Vitali / E. Viscardi-A. Viscardi 6-4, 7-6.