News

AGNELLI BATTE IL TABU’ E DIVENTA LEONE, MASPERO INFILA MASTROPASQUA

Clamoroso a Cividino: il Vip incorona Cristina Casini e Paolo Agnelli, è loro la prima Coppa Elio Lodovici, il tabù è infranto, la maledizione presa a pallate. Casini e Agnelli si pappano il doppio misto che aveva assunto ormai i contorni di una sindrome, come i rigori dell’Italia calcistica prima di Berlino, come la Coppa Campioni dell’Inter prima della noche di Madrid. “Vip 2010, Paolo Agnelli vince e stringe la mano alla Casini”, recita la maglia preparata per l’occasione da Agnelli e più di una vittoria è un trionfo, un’abbuffata feroce almeno quanto l’omerica attesa. “Noi benissimo, ma i nostri avversari non sono mai entrati in partita”, ammetteva a trionfo in pentola Cristina Casini e in effetti più di una finale si è trattato di una mattanza: 6-0, 6-0 in meno di un’ora e solo briciole per Ornella Fongaro e Stefano Ciorba, decisamente brillanti fino al rendez-vous decisivo. “L’anno prossimo raddoppiamo”, lanciava il guanto di sfida l’implacabile Casini giusto un paio d’ore dopo l’ennesima punizione tennistica rifilata da Riccardo Maspero nel “sette” di Giorgio Mastropasqua. Una foglia morta avvelenata, piazzata melliflua alla fine del secondo set quando mister Mastropasqua aveva cambiato tattica, facendosi più aggressivo. Avanti 6-3 e 4-2, Maspero sbagliava un paio di rigori facendosi acciuffare sul 5-5. Ma al dunque, un principio di braccino tradiva Mastropasqua e Maspero piazzava la stoccate conquistando la finale del singolare A. “Contro Pellegatti? Conto sul tifo del Vip non milanista”, sorrideva il talentuoso Riccardo, prima di addensare nubi sul suo futuro al San Paolo d’Argon. “Sceglierò chi crede in me e non alla carta d’identità”. Quella, paradossalmente, potrebbe essere la forza dell’Italia mondiale, “perchè sarà la vecchia guardia a fare la differenza”. La differenza l’ha fatta Alberto Ghisleni, vincitore in singolare B della prima Coppa Le Due Torri Shopping Center battendo in finale Silvano De Rui, ma nella notte dei tabù infranti la sorpresa è in coda. Ganz&Ganz, Ettore e Maurizio, favoritissimi, si facevano ammaliare da Luca Chiesa e dal dottor Amedeo Amadeo, coppia già velenosa per Magoni e Lodovici. Carmignani e Damiani sono pazienti avvisati.

 

RISULTATI

Singolare A – Semifinale

Riccardo Maspero-Giorgio Mastropasqua 6-3, 7-5

Singolare B – Finale

Alberto Ghisleni-Silvano De Rui 9-3

Doppio maschile – Semifinale

Luca Chiesa-Amedeo Amadeo / Ettore Ganz- Maurizio Ganz 6-3, 6-2

Doppio misto – Finale

Cristina Casini-Paolo Agnelli / Ornella Fongaro-Stefano Ciorba 6-0, 6-0