News

REGGI E CANE’, POI LE DELIKATESSEN DI MONGUELFO: AVVIO DOLCE AL VIP

Aveva provato Claudio Panatta a giocare d’anticipo, cercando di regalare fiori. “La Reggi? Raffaella è  la numero italiana di tutte le generazioni, giocare insieme è un piacere”. È l’orgoglio del Vip, edizione 2010, che si regala un antipasto che sa di dessert. Canè e la Reggi, i talenti del tennis italiano anni ’80, insieme alle Olimpiadi di Los Angeles e a quelle di Seul, contro Panatta e Cristina Casini. “Con Paolo siamo amici da trent’anni, ci siamo detti sempre tutto in faccia: per talento era da primi dieci, avesse più fisico chissà”. Raffaella sorride prima del match e dice di sentirsi a casa. “A Cividino sono stata dieci anni fa, per un collegiale con la nazionale: c’era la Schiavone, io era capitana di Federation Cup”. Quella imminente, con l’Italia in finale, Raffa la commenterà dai microfoni di Sky, aggressiva come un tempo sul rosso. “Il tennis di oggi? Meglio gli uomini, le donne giocano tutte con lo stampino e se le sorelle Williams fossero più continue non ce ne sarebbe per nessuno. In ogni caso, brave le nostre ad arrivare in finale, poi dipenderà dalle americane”. E i maschietti? “Devono organizzarsi meglio e avere più coraggio. Bisogna sempre giocare coi più forti, magari anche con Nadal. Lo spagnolo è tornato, non credo che Federer riuscirà a difendere il titolo a Parigi”. A difenderci ci hanno provato eccome Panatta e Cristina Casini e per un po’ la strategia della carezza di Claudio Panatta sembrava funzionare. Poi la Reggi e l’amico del talento accanto, Paolino Canè, hanno ruggito allo sprint, amici e vincenti. Poco più in là, Monguelfo Tesido calava i suoi jolly nel gemellaggio con l’Accademia del Tennis sotto gli occhi del vicesindaco di Bergamo, Gianfranco Ceci, e dell’assessore allo Sport della Provincia, Alessandro Cottini. Profumi, sapori, libri e una promessa. “Domani sarà meno accademia”, è il ruggito di Monguelfo. Domani mattina Monguelfo Tesido e l’Accademia del Tennis si sfideranno sulla terra rossa di Cividino. Poi da lunedì il Vip riprende la battaglia.

 

RISULTATI

Singolare A

a. Latini b. D. Cuni 6-2, 7-6

 

Singolare B

M. Buzzanca b. G. Togni 9-2

Sant’Agostino b. Calogero 9-4

Bellini b. Vitali 9-0

F. Bagutti b. G. Benigni 9-8

G. Jannone b. C. Curnis 9-4

a. De Rui b. W. Testa 9-7

P. Ambrosini b. R. Selini 9-3

 

Doppio maschile:

D. Capelli/Rho b. A. Agnelli/ C. Agnelli 6-2, 4-6, 10-8

Pepe/Pepe b. Locatelli/Cavazzana 6-7, 6-3, 10-5

P. Agnelli/Galimberti b. Cristini/Locatelli 6-2, 6-1

F. Gallo/M. Neri b. Mai/Serpellini 6-2, 6-4

L. Mutti/C. Perrone b. Crudeli/Cecchetti 6-0, 6-2

Previtali/Bovini b. Barcella/Ciorba 6-3, 6-4

Mastropasqua/Ghisleni b. Pizzaballa/Pizzaballa 6-4, 6-4

Rota/Grigis b. Roda/Cotroneo 6-4, 6-4

Gallivanoni/Lucini b. Buttinoni Pedersini 6-2, 6-3