Blog

Dai Veterani dello Sport il premio all’Accademia

Personaggio dell’anno il fondatore Giovanni Licini. Tra gli atleti scelti il ciclista Cristian Mazzoleni

La sezione Guido Calvi dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport di Bergamo ha premiato come personaggio dell’anno Giovanni Licini, fondatore dell’Accademia dello Sport di Bergamo. Durante la tradizionale festa sociale, che si è svolta al ristorante La Palma di Palazzago, è stato consegnato il riconoscimento di atleta del 2022 al giovane ciclista Cristian Mazzoleni. Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti anche l’assessore regionale Lara Magoni e il consigliere segretario dell’ufficio di presidenza di Regione Lombardia, Giovanni Malanchini.

Il presidente dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport, Floriano Ruggeri, ha motivato la scelta ripercorrendo la storia dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà «nata nel 1976 con il comune denominatore rappresentato dal tennis, attorno al quale sono stati promossi tornei per raccogliere fondi da destinare al sociale, senza far mai mancare il sostegno al territorio bergamasco. Negli anni sono stati raccolti 1,7 milioni di euro, ai quali si sommano altri 1,2 milioni durante il periodo tragico della pandemia – è stato ricordato prima della consegna del premio -. Oltre alle attività di natura sociale, dal 2021 l’Accademia si è impegnata per riportare a Bergamo il tradizionale torneo di tennis alla Cittadella dello Sport in via Monte Gleno. Proprio qui sono stati conclusi i lavori di ammodernamento dei due campi da tennis esistenti, ai quali si sono aggiunti 3 nuove strutture da padel e altri due campi coperti in tensostruttura».

Subito dopo è stata la volta di Cristian Mazzoleni, applaudito dalla sala per le numerose vittorie conquistate negli ultimi anni. Il giovane ciclista ha iniziato a gareggiare giovanissimo con il gruppo sportivo Almenno tra gli esordienti e già al debutto ha vinto 13 gare, impreziosite da 5 secondi posti e tre bronzi. Negli ultimi mesi, tra le fila dell’Asd Pedale Brembillese, l’atleta si è imposto in 11 gare, conquistando anche 7 secondi posti, mentre in altre 5 occasioni è salito sul terzo gradino del podio.