Blog

La Solidarietà diventa realtà: presentati i mezzi donati dall’Accademia alle associazioni

Consegnati ufficialmente alla Cittadella dello Sport di Bergamo e in presenza delle autorità, i tre mezzi donati alla AIPD (Associazione Italiana Persone Down), ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili) e Croce Blu Basso Sebino, grazie al contributo dall’Accademia dello Sport per la Solidarietà.  L’Accademia ha raccolto, nel corso della sua attività sportiva dedicata al tennis 2023 e al Bergamo Golf for Charity, ben 90mila euro che sono stati distribuiti alle associazioni del territorio sotto forma di sostegni concreti, come è nello stile dell’associazione e in linea con il proverbiale spirito bergamasco. 

Una ulteriore dimostrazione di impegno sociale: l’Accademia dello Sport ha dimostrato ancora una volta che lo sport può fare la differenza nella vita di chi ha più bisogno. Grazie all’Associazione, la Croce Blu Basso Sebino potrà contare su una nuova ambulanza arrivando a un totale di 18 mezzi operativi per il trasporto di dializzati, mentre alla ANMIC è stato consegnato un Ford Tournero che verrà principalmente utilizzato per accompagnare gli ospiti degli appartamenti “Condominio Sorriso”. Quest’ultimo conta 4 monolocali pensati per ospitare persone con disabilità, arredati con ulteriori 30mila euro offerti dall’Accademia.  Obiettivo di ANMIC e Accademia dello Sport è quello di mettere i monolocali a disposizione in via prioritaria alle persone disabili che arriveranno nella nostra Provincia (la gestione è affidata alla cooperativa Bergamo Lavoro), per le quali sarà attivo anche un servizio di trasporto da e per l’aeroporto grazie al nuovo pulmino. Ma il mezzo servirà ovviamente anche per il trasporto negli ospedali.

L’Associazione Italiana Persone con sindrome di Down ha ricevuto invece un pulmino che verrà utilizzato per le sue attività logistiche.

Presenti alla consegna dei mezzi le autorità: Claudia Terzi, Assessore alla Regione Lombardia, Davide Casati, Consigliere Regionale, Francesco Locati, Direttore Generale ASST Bergamo Est, Placido D’Agati, Vice Questore, Vittorio Bosio, Presidente Nazionale CSI e il Presidente CSI Bergamo Gaetano Paternò, Elena Carnevali, prossima candidata alle elezioni per Sindaco di Bergamo, Alessandra Gallone, ex Senatrice bergamasca, Alberto Ribolla, consigliere comunale Lega a Bergamo, Patrizia Adosini, AIPD, Giovanni Manzoni, ANMIC, Cesare Rossi e Omar Presti, Croce Blu Basso Sebino, Monsignor Giulio Dellavite per la curia vescovile di Bergamo, il Gruppo Carabinieri di Grumello del Monte e il Gruppo Alpini della Celadina.

Ad aprire la presentazione Giovanni Licini, fondatore dell’Accademia: “Bergamo è sinonimo di volontariato e solidarietà, e questa ne è l’ennesima dimostrazione. Siamo al fianco e al sostegno dei più fragili e lo saremo finché le nostre forze e il supporto delle autorità ce lo consentiranno”.

Claudia Terzi ha rinnovato la vicinanza e i ringraziamenti all’Accademia: “Vedere concretizzati gli impegni che ha preso l’Accademia è la conferma di quanto venga fatto da Giovanni Licini e i suoi volontari. Ulteriore conferma dell’impegno preso sono i tre mezzi qui davanti a noi, grazie ancora”.

Davide Casati ha sottolineato il modus operandi dell’Associazione: “L’Accademia non dona soldi, ma li impiega in acquisti per avere la certezza che vengano impiegati in modo trasparente, affinché vengano diretti a ciò che davvero serve a Bergamo. Prima da Sindaco e ora da Consigliere regionale cercherò di starvi vicino, per Bergamo e per chi merita il vostro aiuto”.

Alberto Ribolla ha invece affermato: “Voi rappresentate la solidarietà nei fatti concreti, e i tre mezzi qua davanti ne sono la testimonianza. Rinnovo anche io la mia vicinanza: forza Accademia, forza Volontari”. 

Locati si è unito al plauso per le iniziative: “Il mio ringraziamento per tutto ciò di cui noi abbiamo beneficiato nel corso degli anni, in particolare l’Azienda di Bergamo Est che ha ricevuto sempre un grande appoggio dell’Accademia. Queste realizzazioni sono una iniezione di fiducia per il futuro, grazie Accademia!”

“Il diritto e il bisogno di mobilità delle persone è fondamentale – ha sottolineato Elena Carnevali -: permette a tutti di essere cittadini liberi. Il tempo è un pezzo essenziale per la vita di tutti, per stare insieme, essere inclusivi e uniti socialmente e rendere le persone più felici, che è un diritto di tutti”.

Alessandra Gallone ha aggiunto: “Tutto ciò che si fa per le persone più fragili è fondamentale: ciò che è necessario per alcuni è utile per tutti. Quando si abbatte una barriera, quando si utilizza un mezzo di trasporto è un beneficio per la collettività, non c’è ‘abile’ o ‘disabile’: qua c’è un tema di ‘comunità’ che è la cosa più bella del mondo”.

Monsignor Dellavite ha espresso tutta la sua gratitudine verso chi fa del bene in terra: “Tutte le associazioni hanno bisogno di un ‘santo in Paradiso’, ma in Paradiso c’è una differenza tra santi e angeli. I santi fanno miracoli ogni tanto, gli angeli sono quelli che lavorano tutto il giorno. L’Accademia non ha bisogno di santi, perché loro sono angeli che si danno da fare tutto il giorno e che illuminano, custodiscono, reggono e governano il bene in modo chiaro e concreto”. Monsignor Dellavite ha poi concluso benedicendo i mezzi donati e tutti i presenti.

In conclusione l’intervento del Presidente dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà, Alessandro Masera: “Abbiamo sentito i ringraziamenti nei confronti dell’Accademia ma siamo noi che vi ringraziamo perché ci avete messo nella condizione di fare della beneficenza, che è universalmente edificante”.