Blog

“Semplicemente grazie!”, Accademia dello Sport premiata a Spirano per l’impegno per le hub vaccinali

Nella serata del 13 dicembre 2022 Giovanni Licini, fondatore dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà di Bergamo, ha partecipato all’evento “Semplicemente grazie!”, che si è svolto presso il Palaspirà di Spirano, in via Sant’Antonio. Il vertice dell’organizzazione volontaria aveva infatti ricevuto un invito ufficiale da parte del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana in persona e dell’Assessore regionale al Welfare Guido Bertolaso.

L’invito ha voluto rappresentare un emblematico e sentito ringraziamento per il ruolo di primaria importanza che l’Accademia dello Sport ha rivestito nell’aiutare il territorio bergamasco in tutte le fasi della pandemia, come si legge nella lettera firmata dal direttore generale Massimo Giupponi e recapitata a Licini: «Abbiamo passato due anni veramente difficili – si legge – in cui la pandemia ha sconvolto le nostre vite. Durante quei lunghi mesi di difficoltà e limitazioni, sono state tantissime le persone che, come Lei, dimostrando grande dedizione e senso di responsabilità, hanno compiuto uno sforzo straordinario per la lotta al Coronavirus».

È per l’operato dell’Accademia che le autorità regionali hanno sentito il dovere di ringraziare personalmente il fondatore, un sincero omaggio per l’impegno continuo, incessante, molto spesso al limite delle forze, che ha profuso, insieme ovviamente a tutti i volontari, per il bene della comunità provinciale e, in senso lato, regionale.

I meriti riconosciuti all’Accademia sono riconducibili all’inestimabile impegno sia durante i tragici mesi della pandemia sia nella campagna vaccinale. L’Accademia aveva dapprima contribuito alla realizzazione dell’Ospedale in Fiera con ben 330mila euro (tutti coperti grazie allo sforzo dellAccademia), destinati a finanziare l’impianto di erogazione dellossigeno. In seguito, nella fase delle vaccinazioni, l’associazione aveva allestito completamente il centro vaccinale di Clusone e di Rogno, intervento pagato totalmente dal gruppo. Inoltre, va ricordato che i volontari hanno anche prestato servizio nell’hub vaccinale di Chiuduno, per due giorni alla settimana.

«Ognuno di noi – ha detto Giovanni Licini rivolgendosi alle mille persone presenti al Palaspirà – è stato un anello che ha formato una catena lunga, forte e resistente che ha permesso di sconfiggere e allontanare il Covid dalla Bergamasca». E ha concluso il toccante intervento con un efficace ed incisivo «Viva Bergamo, capitale della Solidarietà!».