News

“Giubileo Run”, da Bergamo e Roma con Cividino nel cuore

770 chilometri a piedi, anzi di corsa, da percorrere con la leggerezza di chi è grande. Un’impresa da vivere col sorriso, una sgambata da vivere al massimo, via d’un fiato da Bergamo a Roma. È l’impegno che attende il gruppo «Fò di pe» di Valbrembo, amici accomunati dalla passione della corsa, che dal 1° giugno si lanceranno in una sfida chiamata «Giubileo Run»: dalla Città dei Mille alla Città eterna, una no-stop con le scarpette ai piedi nell’anno del Giubileo della Misericordia.
Dodici runner in partenza mercoledì 1° giugno alle 21 da viale Papa Giovanni, l’arteria principale del capoluogo bergamasco, con l’obiettivo di giungere a San Pietro il 4 giugno. «Non saremo mai fermi», racconta Bruno Mazzoleni, patron della «Serim», azienda bergamasca tra le leader nazionali nel settore dei distributori automatici: «Siamo divisi in tre camper, con quattro runner ciascuno: ci alterneremo in una sorta di staffetta, ognuno correrà un’ora e un quarto, poi ci si darà il cambio. Ma non c’è solo la corsa: ogni runner sarà preceduto da un compagno in bicicletta che gli indicherà la strada e lo guiderà nel percorso. Correremo giorno e notte».
Un cammino tortuoso ma suggestivo, tra meraviglie paesaggistiche e tratti impegnativi, come spiega Mazzoleni: «Il nostro itinerario si snoda per gran parte attraverso la Via Francigena con continui saliscendi, per un dislivello totale di 10 mila metri. Proprio per questo non sarà facile, ma puntiamo ad essere in piazza San Pietro per il 4 giugno». Una sfida che si lega anche a valori importanti: «Nel percorso porteremo con noi una medaglia della Fondazione Mia che ne celebra i 750 anni dalla fondazione, sarà una sorta di testimone della nostra staffetta», spiega il patron della «Serim», azienda che supporta l’iniziativa così come l’Accademia dello Sport della Solidarietà, i cui loghi fanno bella mostra sulla casacca dei runner. E lo scorso sabato, a Cividino, ospiti del Tennis 2016 e dell’Accademia, il gruppo di runner ha potuto partecipare a un momento conviviale utile per caricare le batterie in vista dello start.
Vien da chiedersi: come è nata l’idea? «Tutto è partito qualche mese fa. Inizialmente avevo pensato di andare a Roma a piedi, poi abbiamo scelto la corsa insieme agli amici del gruppo “Fò di pe” di Valbrembo. Il nostro stare insieme in questo percorso è un modo per creare solidarietà, consolidare rapporti umani». Un’avventura da seguire passo dopo passo: per farlo, basterà seguire la pagina Facebook «Giubileo Run», aggiornata costantemente dai runner. Ma non solo: con loro, nel viaggio, ci sarà anche una troupe di Bergamo Tv che riprenderà questa sfida suggestiva e dai riflessi solidali. Da Bergamo a Roma, con un pezzo di Cividino nel cuore: buon viaggio.